12 Testi autorevoli per lo studio della Kabbalah

 

La rosa dai tredici petali. Un incontro con la mistica ebraica  

Tradizione esoterica ebraica. Testi scelti

I grandi temi della mistica ebraica  

Il qabbalista. Incontro con un mistico ebreo

Le dieci parole. Il Decalogo riletto e commentato dai Maestri ebrei

Mistica ebraica. Testi della tradizione segreta del giudaismo dal III al XVIII secolo  

Le grandi correnti della mistica ebraica

Qabbalah. Nuove prospettive

  La cabbalà in Italia (1280-1510)

Cammini verso l'alto nella mistica ebraica. Pilastri, linee, scale

La Qabbalah visiva

Etty Hillesum

Diario 1941-1943. Ediz. integrale

 

Molto spesso mi viene chiesto consiglio su quali testi di Kabbalah leggere...in effetti oggi sul mercato si trova un'infinita quantità di libri sotto l'etichetta "Kabbalah" e coloro che desiderano sinceramente affrontare un serio studio dell'autentica sapienza ebraica, si sentono presi da grande confusione: la maggior parte dei testi in commercio non sono altro che un minestrone di ricette new age e sono scritti da persone che non hanno alcuna compotenza in materia e ancor meno alcuna conoscenza della lingua ebraica, dell'ebraismo e, tanto meno, dell'autentica Kabbalah ebraica.

Per soddisfare le numerose richieste dei nostri lettori, pubblichiamo una lista dei testi autorevoli in italiano che meglio si prestano per affrontare un solido studio introduttivo alle tematiche kaballistiche.

 

Testi d'introduzione

Per un'introduzione allo studio della Kabbalah ebraica, consigliamo innanzitutto il testo La rosa dai tredici petali. Un incontro con la mistica ebraica di Rav Adin Steinsaltz, una delle voci più autorevoli dell'ebraismo ortodosso contemporaneo. A differenza di molti altri testi, che benchè accreditati e validi sono però scritti in un linguaggio complicato e difficilmente accessibile ai "digiuni" in materia, il testo La rosa dai tredici petali. Un incontro con la mistica ebraica, testo di grande spessore, costituisce una sintesi chiara dei temi-chiave della Kabbalah accessibile a tutti.

Esiste un'altra opera di introduzione alla Kabbalah scritta in un linguaggio semplice, Tradizione esoterica ebraica. Testi scelti di Rav Alexandre Safran.

Un altro strumento valido per un primo approccio con le tematiche kabbalistiche è indubbiamente I grandi temi della mistica ebraica di Gabriele Burrini. Si tratta di una sorta di dizionario che suddivide il complesso tema della Kabbalah per argomenti.

 

Il pensiero kabbalistico

Per chi invece, avendo già studiato diversi libri introduttivi alla Kabbalah, volesse andar oltre, cogliere qualcosa dello spirito più autentico di queste antiche dottrine, un libro meraviglioso è Il qabbalista. Incontro con un mistico ebreo in cui il discepolo Patrick Levy ci traccia un ritratto toccante dell'insegnamento del suo Maestro, il grande Kabbalista Rabbi Isaac Goldman. Questo libro è provocatorio e rivoluzionario, rovescia le idee convenzionali e cristallizzate, depista il lettore moralista e conformista... può risultare a volte scandaloso e persino blasfemo, ma è uno dei rari libri tradotti in italiano che ci restituisce un'immagine reale del pensiero kabbalistico, vera arte del paradosso e della contraddizione.

Un altro testo che ci fa assaggiare qualcosa dell'autentico approccio esegetico ebraico alle Sacre Scritture è il famoso Le dieci parole. Il Decalogo riletto e commentato dai Maestri ebrei di Marc Alain Ouaknin tradotto in diverse lingue. Un piccolo capolavoro di letteratura ebraica.

 

Studio dei testi dei Maestri

Per uno studio più avanzato della Kabbalah, esiste una raccolta dei testi kabbalistici più importanti tradotti in italiano: Mistica ebraica. Testi della tradizione segreta del giudaismo dal III al XVIII secolo curato da Giulio Busi ed Elena Loewnthal. Per quanto la traduzione sia accurata, avvisiamo il lettore che un autentico studio dei testi kabbalistici è tuttavia possibile solo ed esclusivamente a partire dagli originali in ebraico: questi testi infatti furono scritti in codice, in un linguaggio simbolico ed ambiguo che mirava a dissimulare il senso profondo dei segreti esoterici espressi, il cui accesso era destinato ai soli discepoli iniziati. Senza una conoscenza degli originali ebraici, molto spesso questi testi appaiono incomprensibili, e i loro segreti inaccessibili, e si rischia assai facilmente di fraintendere e stravolgere il senso originario del testo.

 

Studio accademico delle tematiche kabbalistiche

Per chi volesse approfondire le tematiche kabbalistiche da un punto di vista storico ed accademico, sono validi tutti i testi scritti da Gershom Scholem, come ad esempio Le grandi correnti della mistica ebraica.

Un altro grande autore che ha affrontato lo studio dei testi kabbalistici da un punto di vista storico ed accademico, è Moshe Idel: Qabbalah. Nuove prospettive, La cabbalà in Italia (1280-1510), Cammini verso l'alto nella mistica ebraica. Pilastri, linee, scale sono solo alcuni dei libri da lui scritti sulla Kabbalah.

 

Kabbalah Visiva

Per gli esperti, per coloro che da anni studiano i testi dei Maestri, una chicca da collezionare nella propria libreria è la raccolta dei disegni, degli schemi e illustrazioni che accompagnano i manoscritti kabbalistici, La Qabbalah visiva di Giulio Busi.

 

Kabbalah insolita...

Per entrare nel cuore della mistica ebraica, un testo che consiglio a tutti è il Diario di Etty Hillesum, Diario 1941-1943. Ediz. integrale. Non si tratta di un testo propriamente kabbalistico, sebbene esprima l'essenza più profonda dell'autentica kabbalah ebraica. Questo libro ha cambiato irrimediabilmente la mia vita e lo considero come uno strumento necessario per comprendere l'applicazione pratica dei concetti kabbalistici nella vita di tutti i giorni. Etty Hillesum è una giovane scrittrice olandese morta all'età di soli 29 anni ad Auschwitz. Questa ragazza laica, che non ha ricevuto alcuna educazione religiosa, dalla vita apparentemente superficiale, con l'incalzare delle misure di restrizione imposte dal regima nazista alle comunità ebraiche, fa un cammino interiore solitario di dialogo interrotto con la divinità che la abita, cammino nascosto che la porterà presto alle più alte vette della mistica ebraica e ad incarnare, a sua insaputa, gli insegnamenti più elevati della Kabbalah. Il Diario di Etty Hillesum è una testimonianza della grandezza dell'animo ebraico e del ruolo specifico che svolge su questa terra.

 

Vostra Shazarahel

 

 

©Shazarahel. Tutti i diritti riservati. Ogni riproduzione dei testi presenti nel sito è consentita a patto di citarne l'autore e la fonte http://kabbaland.com

 

 

HOME PAGE